Consulenza redazione DUVRI

Viene definito con DUVRI il Documento unico valutazione rischio interferenze. Si tratta di un documento importante per la gestione della sicurezza in cantiere, finalizzato alla pianificazione e quindi alla prevenzione sulle differenti attività presenti sul luogo di lavoro. Differenti ditte, differenti mansioni, da coordinare al fine di evitare i rischi ai quali possono essere esposti tutti i lavoratori.

PMI Servizi offre servizi di consulenza sulla sicurezza sul lavoro e per la redazione del DUVRI ai datori di lavoro e alle imprese che necessitano di assistenza. Per informazioni e contatti riferirsi al numero verde 800 146 627 visibile in alto a destra, oppure al form di richiesta informazioni ancora a destra.

formazione e consulenza sicurezza in cantiere

Come già sottolineato nella pagina di questo sito riguardante il DUVRI stesso, tramite tale documento

“Il datore di lavoro committente promuove la cooperazione ed il coordinamento elaborando un unico documento di valutazione dei rischi che indichi le misure adottate per eliminare o, ove ciò non é possibile, ridurre al minimo i rischi da interferenze. Tale documento è allegato al contratto di appalto o di opera e va adeguato in funzione dell’evoluzione dei lavori, servizi e forniture. Ai contratti stipulati anteriormente al 25 agosto 2007 ed ancora in corso alla data del 31 dicembre 2008, il documento di cui al precedente periodo deve essere allegato entro tale ultima data. Le disposizioni del presente comma non si applicano ai rischi specifici propri dell’attività delle imprese appaltatrici o dei singoli lavoratori autonomi. Nel campo di applicazione del decreto legislativo 12 aprile 2006 n. 163 (lavori pubblici ndr), e successive modificazioni, tale documento è redatto, ai fini dell’affidamento del contratto, dal soggetto titolare del potere decisionale e di spesa relativo alla gestione dello specifico appalto”.

L’obbligo di redazione del DUVRI va ricordato, non sussiste in casi riguardanti il lavoro intellettuale, le forniture di materiale, alle attività e ai servizi che hanno una durata inferiore a due giorni, a meno che queste mansioni non comportino particolari rischi come i cancerogeni, i biologici o rischio esplosione.

Per approfondire